English  Deutsch  Franšaise

Storia


Serrungarina: Le storia di Serrungarina è di difficile documentazione, divisa originariamente in due parti l'attuale Borgo Bello e Serra Longarina o Serra Ungarina. Quest'ultima deve probabilmente il suo nome a Ser Ungaro degli Atti, notaio vissuto nel XIV secolo. Centro di importanti vicende storiche, Serrungarina é stato campo di battaglia tra romani e cartaginesi durante lo scontro del Metauro nel 207 a.C, collocata lungo la Flaminia era inoltre luogo di ristoro per i viaggiatori. Come maggior parte dei comuni del nostro territorio nel VI secolo fu contesa tra Bizantini e Goti, dopo aspre battaglie Serrungarina conobbe un periodo di pace e prosperità solo con l'avvento delle signorie: I Malatesta. Attorno alla rocca sorta in quest'epoca, una imponente struttura muraria che ancora oggi delimita il caratteristico borgo, è legata un importante vicenda, il tentativo di invasione delle truppe pontificie di Papa Eugenio IV intenzionato ad allontanare i Malatesta dal Contado fanese. Delle passate vicende storiche il centro conserva quasi intatto il suo circuito fortificato ed i suoi stretti vicoli, raccolti attorno alla piazza Serafini, ornata da un tiglio secolare. Sulla piazza si affacciano il Municipio, ex Palazzo Malatestiano, e la chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate, costruita nel 1665 al posto della Torre Malatestiana (la precedente chiesa si trovava fuori dalle mura), demolita nel 1866 e ricostruita nel 1870. Nella chiesa si possono ammirare i dipinti del Guerrieri (Visitazione, 1620) e del Presiutti (Immacolata Concezione, 1560). Da non perdere la suggestiva scalinata, all'interno della rocca, e la cisterna malatestiana. Da parecchi anni viene allestito in locali della parrocchia un particolare e suggestivo presepio meccanizzato che nel periodo natalizio viene visitato annualmente da oltre diecimila persone provenienti da tutta la regione e da quelle limitrofe. Altra iniziativa caratteristica è il carnevale di Serrungarina, con sfilata di carri e lancio di dolciumi.